Operando da molti anni nel settore, siamo giunti alla conclusione che le casistiche che possono presentarsi in materia di risarcimento danni sono sempre più innumerevoli e varie. Solo una struttura con personale altamente qualificato ed esperto che si avvale di studi convenzionati altisonanti del settore, riesce ad arginare tutte le problematiche che possono presentarsi e spesso previene quelli che superficialmente potremmo chiamare imprevisti ma che professionalmente riconosciamo come tipici ostacoli dell’iter.

Il nostro lavoro viaggia quindi su due binari paralleli:
Tutela dell’assistito e allo stesso tempo continuo aggiornamento in materia.

Anche perché il nostro lavoro è ogni anno cresciuto in termini di numeri e ahimè in termini di casi, grazie anche alle molteplici incompetenze che spesso troviamo in giro.

Prendiamo ad esempio gli ospedali, che con prestazioni sempre più lontane dalle aspettative, spesso forniscono diagnosi sbagliate, ritardi terapeutici, addirittura mancate terapie.

Per non parlare dei casi limite, quelli derivanti dalla chirurgia, dove gli interventi vengono fatti in ritardo o vengono totalmente sbagliati ed anziché risolvere un problema ne causano altri ben più importanti, che procurano al paziente danni fisici permanenti o quantomeno dolorosi e lunghi da porvi rimedio.

Spesso però, ai malcapitati non viene comunicato che nei loro diritti del malato, risiede quello importante del risarcimento da tali danni. Al contrario, se il paziente inizia a protestare o a fare domande sospettose, viene subito scoraggiato e magari ogni complicazione viene imputata alla sola reazione del soggetto alle cure apportate.

Oppure cambiando totalmente ambito, ma rimanendo sempre nella sfera di ciò che ci spetta ma che difficilmente ci viene riconosciuto, pensate ai postumi degli incidenti stradali. Quando pensiamo al risarcimento danni, ci soffermiamo al ripristino della vettura e quando andiamo oltre possiamo arrivare alla richiesta dei danni fisici. Ma avete mai pensato ai danni Psicologici ? Quante persone avete sentito che dopo un incidente ha vissuto perduranti stati di ansia dovuti allo shock? E’ idea comune che questi difficilmente vengano risarciti perché ostici da dimostrare. Ebbene, i nostri mezzi a disposizione, fatti soprattutto di strutture mediche convenzionate esperte del ramo, hanno permesso ai nostri assistiti di ottenere quanto loro dovuto, basandosi su numerose visite specialistiche che ne hanno comprovato l’esistenza.

Detto questo non resta che dire a tutti gli interessati che la nostra azienda vive ed opera per far sì che se un danno c’è, debba essere assolutamente risarcito!!!